Crea sito
Logo stannis
Sito di Jeck86
 
a cura di Jeck86
 
 
 

F_logo

NAVIGAZIONE
Chi sono
Narrativa e poesie
 Perchè Predators è meglio di Prometheus
Il ritorno del Cavaliere Oscuro è una mmerda
Le argentee teste d'uovo
Tigana, il paese delle due lune
è ora on line la mia tesi triennale in fisica dei materiali.
I sistemi magici nel fantasy
 I nanotubi di carbonio.
 

Uscire dalla crisi

 

crisi

 

L'Italia è in recessione.
Perchè?
In primo luogo, la colpa è del debito.

Il debito pubblico Italiano è esorbitante.
Ripagare gli interessi, per lo stato, è un fardello insostenibile.
Non c'è spazio per lo stato sociale o per investimenti pubblici, perchè tutti i soldi delle nostre tasse vanno a ripagare il debito.
Non è un caso che paesi con un debito molto iferiore al PIL, come la Svezia o la Danimarca, non hanno risentito quasi per nulla della attuale crisi economica, mentre il nostro paese fatica ad uscirne.
 

debito pubblico


Esiste però una ragione per la quale l'Italia se la passa peggio anche di nazioni, come gli USA o il Giappone, che hanno un debito pubblico molto maggiore del nostro.

Questa ragione è che il nostro paese non ha sovranità monetaria.
In pratica, l'Italia non può stampare denaro, come invece fanno quasi tutti gli altri paesi del mondo.
L'euro è a tutti gli effetti una moneta straniera quanto il dollaro.
è stampata dalla BCE che è una banca privata, di proprietà di banchieri privati, e prestata ad altre banche private.
Lo stato italiano, se ha bisogno di denaro, deve andare a elemosinarlo da queste banche private, a tassi di interesse spaventosi.

In altri paesi non funziona così.
La FED stampa soldi, per conto del governo americano, e li presta, al governo americano, al tasso di interesse deciso dal governo americano.
La banca d'Inghilterra è di proprietà dello stato.

La morale della favola è che in Italia la disoccupazione è superiore al 12%, mentre in USA la disoccupazione è al 5%.

Vorrei dire che la colpa è dell'euro e dell'UE che è governata da idioti ultraliberisti, i quali vogliono arricchire le banche private a costo della vita e del sangue di interi popoli.
E infatti lo dico, perchè è vero.
Ma l'impossibilità, per lo stato italiano, di stampare moneta e l'obbligo di andare a mendicare dalle banche private, era già legge dello stato dagli anni 80, quando l'euro non se lo sognava ancora nessuno.

Prima del cosiddetto "DIVORZIO" tra bankitalia e ministero del tesoro, avvenuto nel 1981, la banca nazionale era obbligata ad acquistare tutti i titoli non collocati presso gli investitori privati.
Inutile dire che l'interesse pagato dallo stato era, per questa ragione, molto minore del tasso attuale.
Bankitalia poteva rifarsi delle eventuali perdite semplicemente stampando nuova moneta.
All'epoca, l'Italia aveva la spesa pubblica in rapporto al PIL, più bassa tra gli stati europei.
Poi, nel 1981, bankitalia venne sciolta da questo obbligo e divenne, a tutti gli effetti, una banca privata che di nazionale ha poco o nulla.
Da allora, lo stato non ha quasi nessun controllo sulla sua stessa moneta ed è obbligato a chiedere l'elemosina sui mercati, per rifinanziare il proprio debito pubblico ad interessi esorbitanti.
Non ha più un centesimo per investire o pagare il welfare, svendendo così i diritti di cittadini e lavoratori.

Per uscire dalla crisi esiste un unica via: lo stato italiano deve riappropriarsi del diritto di stampare moneta per conto suo.
E questa moneta può benissimo essere l'euro.
Perchè no?
Lo stato ha bisogno di un miliardo di euro?
Stampa un miliardo di euro.
E fanculo alla CULONA.

 

Per chi volesse una trattazione più approfondita dell'argomento, consiglio un paio di siti:

In questo, si parla di come si è formato il debito italiano, negli anni 80.

In questo blog, si parla delle politiche economiche di Giappone, Inghilterra, USA (che funzionano) e della politica economica UE (che fa schifo al cazzo).

 

 

2015-05-08 12:42:21 AM

Economia, uscire dalla crisi, Italia, recessione, debito pubblico esorbitante, stato, interessi, investimenti pubblici, stato sociale, tasse, sovranità monetaria, stampare denaro, euro, moneta straniera, B.C.E., banca privata, tassi d'interesse, F.E.D., stampa soldi, Inghilterra, Giappone, UE, idioti ultraliberisti, anni'80, divorzio tra bankitalia e ministero del tesoro, titoli, 1981, elemosina, mendicare, welfare, stampare moneta, fanculo alla CULONA.

 

Mail
jeck86_iperp@hotmail.it

La mia tesi triennale in fisica dei materiali è acquistabile on line all'indirizzo: