// This code will work in iOS 2 and up // (spoiler: you're not going to need anything below iOS 6). // Tested in iOS 7 // In your app's UIApplicationDelegate: - (BOOL)application:(UIApplication *)application didFinishLaunchingWithOptions:(NSDictionary *)launchOptions { (...) NSUserDefaults *defaults = [NSUserDefaults standardUserDefaults]; if (![defaults boolForKey:@"termsAccepted"]) NSString *message = @"Your message for visitors here"; UIAlertView *alert = [[UIAlertView alloc] initWithTitle:@"Cookies" message:message delegate:self cancelButtonTitle:nil otherButtonTitles:@"Close message", nil]; [alert show]; } } // Elsewhere in the file: - (void)alertView:(UIAlertView *)alertView clickedButtonAtIndex:(NSInteger)buttonIndex NSUserDefaults *defaults = [NSUserDefaults standardUserDefaults]; [defaults setBool:YES forKey:@"termsAccepted"]; [defaults synchronize]; }
Crea sito
Logo stannis
Sito di Jeck86
 
a cura di Jeck86
 
 
 

F_logo

NAVIGAZIONE
Home
Chi sono
Narrativa e poesie
Pagina facebook
 Perchè Predators è meglio di Prometheus
Il ritorno del Cavaliere Oscuro è una mmerda
Le argentee teste d'uovo
Tigana, il paese delle due lune
è ora on line la mia tesi triennale in fisica dei materiali.
I sistemi magici nel fantasy
 I nanotubi di carbonio.
Sistemi magici inventati da Brandon Sanderson
 Uscire dalla crisi
Le tre leggi di Sanderson
Recensione del film Interstellar di Christopher Nolan: parte prima
Recensione del film Interstellar di Christopher Nolan: parte seconda
 I centri per l'impiego, in Italia, non hanno mai trovato il lavoro a nessuno.
Sistemi magici tratti dagli anime e manga:Fullmetal Alchemist.
Ma è il lavoro che non c'è o è la legislazione sul lavoro che fa schifo?
 Cusplay, Pisacon, e tanti giuochi da tavolo.
La moneta solubile di Silvio Gesell è la soluzione ai mali dell'Italia.
La magia in Naruto
La magia in Naruto: Parte Seconda
Il mondo di Naruto
Stannis VS. Stannis
Una opinione sull'immigrazione
Cosa lega le meduse agli Alien?
Quo Vado?
Come è cambiata la fruizione dei prodotti dell'indostria culturale con l'avvento dello streaming?
Planetos: Il mondo del ghiaccio e del fuoco.
Dove nascono le idee?

Il femminismo ha rotto il caxxo

 
I nuovi mezzi di comunicazione ci hanno regalato una gran cosa:
Le cause sociali usa e getta.
Per i diritti degli omosessuali, solo per oggi, colora le tuo foto di arcobaleno su facebook.
Sei contro la fame nel mondo? Fai unFlash mob.
Le malattie sono brutte, aiutaci a curarle. Come? Versati un secchio d'acqua gelata in capo.
Ma la peggiore di tutte le cause, pure peggio della legalizzazione degli uteri in affitto per le coppie gay, è il femminismo sciatto e volgare che gira in questo periodo sui social network.
L'uguaglianza di uomini e donne davanti alla legge è stato una grande conquista del secolo scorso.
Ora che le donne hanno ottenuto uguali diritti e doveri, il femminismo ha esaurito la sua funzione storica(anche se non dappertutto).
Ma nuove cause tornano ad infestare l'etere: non vogliono rivendicare niente, non c'è dietro un progetto politico, c'è solo rabbia verso l'altro sesso, stereotipi di genere e voglia di prendere due like su faccialibro.

Ho trovato questo:

https://www.facebook.com/314183504706/photos/a.10151547246444707.1073741827.314183504706/10154046956459707/?type=3&permPage=1

E adesso smontiamo, punto per punto, questo post.

"Sono un uomo.
Io posso prendere la metro piena di gente tutti i giorni con la certezza che nessuna donna si sfregherà su di me con pervertite intenzioni." Ma magari!
"Quando avevo 15 anni e mi trovai la ragazza, mio padre mi comprò dei preservativi." A 15 anni hai la ragazza? Sei precoce!
"Durante l'adolescenza nessuno mi ha mai criticato quando uscivo con diverse ragazze." Diverse ragazze. A chi tutto e a chi nulla.
"Attualmente continua così." Sto tizio mi sta già sul cazzo!
"Nessuno mi giudica quando voglio farmi una ragazza e prendo l'iniziativa." Sì, sì, prendi l'iniziativa, tanto prendi solo 2 di picche.
"Nessuno mi vigila i vestiti, dicendo che devo fare attenzione a come mi vesto." Al massimo i bulli ti picchiano perchè sei troppo nerd o gay o scrauso o fighetto.
"Nessuno mi ripete che devo fare attenzione perchè “le donne pensano solo al sesso”." Le donne pensano al sesso? E da quando?
"Nessuno pensa che le mie ex stessero con me solo per scopare." Questo è un pregiudizio verso gli uomini, non verso le donne.
"Non sono mai stato giudicato perchè avevo dei preservativi nello zaino o nel portafoglio e non li ho mai nascosti ai miei genitori." Buon per te. I miei hanno il detector per trovare cose che mi mettono in imbarazzo.
E comunque il profilattico che tengo nel portafoglio, a quest'ora si sarà suicidato, o è morto di vecchiaia.
"Non mi hanno mai ripetuto che “L’uomo deve valorizzarsi” o “Fatti rispetto”. Il mio sesso ottiene il rispetto da sè." Ma che cazzo dici? Un maschio deve lottare con le unghie e con i denti per non essere messo sotto. Alle scuole medie mi tonfarono in quattro contemporaneamente.
"Quando esco per strada nessuno mi chiama “gnoccone”." Magari!
"Nessuna sconosciuta mi dice “sexy” in tono aggressivo." Come fa "SEXY" ad essere una parola aggressiva?
"Io posso camminare per strada mangiando un gelato tranquillamente, perchè so che non sentirò niente come “Lascia stare il gelato e vieni qui a ciucciarmi”." Ma in che posto vivi? A San Vittore? Ma chi ha mai sentito una frase del genere?
"Io posso perfino camminare per strada mangiando una banana." Ma io te lo sconsiglierei.
"Non ho mai dovuto attraversare una strada per sviare un gruppo di donne al bar, che mi diranno qualcosa al mio passare, lasciandomi pieno di vergogna." Le femmine sanno essere stronze quanto i maschi, se vogliono. Sono solo più sottili.
"Io non sono mai stato seguito da una donna in macchina mentre tornavo a casa a piedi." Finchè non mi investono non mi lamento.
"Posso prendere l’autobus da solo di notte, non ho paura di essere stuprato in qualsiasi momento. Questo rischio non esiste nella testa delle persone del mio sesso." In compenso ho paura di essere rapinato ed ucciso. Ovunque, anche in casa mia. Conta?
"Quando ho una relazione sessuale con una donna subito, al primo appuntamento, sono praticamente applaudito." Dall'ultima volta che ho fatto sesso è passato così tanto tempo che la mia verginità è ricresciuta. E comunque personalmente non faccio sesso con una donna con cui non ho un rapporto solido. Magari non di amore, ma di complicità e affetto e amicizia, almeno. Quando penso al sesso penso a tutti gli inconvenienti che potrebbero capitare: vanno dallo svegliarsi senza un rene, alla sindrome da chiodo rotto, al peggiore di tutti, fare cilecca. Sono cose che non vorrei affrontare con una ragazza di cui non mi posso fidare. Voglio che, se faccio sesso con una ragazza e mi viene un angina pectoris, lei chiami l'ambulanza, perchè mi vuole almeno un po'di bene, invece di infilarmi in un sacco della spazzatura e lanciarmi fuori dalla finestra, perchè si vergogna di far sapere che è stata con me.
"Nessuno mi chiama “troione”, “facile”, “gigolò” per avere del sesso occasionale ogni tanto." In compenso mi vanto un sacco con gli amici di tutto il sesso che faccio, anche se oramai tra i miei genitali sono cresciute le ragnatele.
"99% dei siti pornografici sono fatti per piacere a me e agli uomini in generale." Ma che discorso è? è una colpa guardare un porno? Se alle donne non piacciono vorrà dire che preferiscono altre cose, tipo i vibratori. Dovrei sentirmi in colpa perchè gli uomini guardano porno e le donne no?
"Nessuno resta scioccato quando dico che guardo porno." Tranne le donne.
"Nessuno mi giudicherà mai se mi vede leggere libri erotici." Tranne le donne.
"Nessuno resterebbe scandalizzato se dicessi che mi masturbo." Apparte le donne, tutte le donne. Dalle carmelitane scalze alle femministe skin head.
"Quando ho lo stesso incarico di una donna nell’ambito lavorativo, non prenderò mai meno soldi di lei." Le donne sono ingiustamente favorite, perchè prendono salari inferiori. Un datore di lavoro è incentivato ad assumere personale femminile. E la bella presenza è concorrenza sleale.
"Nessuno trova anormale se a 30 anni io non ho ancora avuto dei figli." La cosa anormale è che la gente faccia figli.
"La società non vede la mia verginità come un trofeo." La vede come una vergogna.
"Se io esco con dei determinati vestiti nessuno mi dice “Se le va a cercare”." Ognuno è libero di vestirsi come vuole, ma un uomo che mostra l'ombellico è disturbante. Se per strada vedo un uomo che veste in modo osceno, io lo denuncio alla polizia, sappiatelo.
"Se io fossi in discoteca e una donna mi facesse del sesso orale, non sarei io ad essere sparlato. Nessuno mi chiamerebbe “puttanone” e neanche direbbero “E poi ha anche il coraggio di scrivere frasi d’amore su Facebook”." Essere sparlato? Ma che lingua parli? Ma possibile che un tipo così, che probabilmente non ha neppure la licenza elementare, esca con più ragazze nella stessa serata mentre io, che so chi era Wulfila il goto e che so risolvere un'equazione differenziale, non trovo uno straccio di fidanzata?
"Se in qualche modo si diffonde un video dove sto avendo una relazione sessuale con una donna in pubblico, nessuno mi criticherà o insulterà. Non sarei uno schifoso puttaniere, uno stronzo, un disgraziato. Sarei solo un uomo. Compiendo il mio copione da macho." Saresti il disonore della tua famiglia, del tuo paese, del posto dove lavori. E sarebbe giusto così. Perchè non c'è alcun male a rendere le cose piccanti in camera da letto, ma se lo pubblichi su internet, sei un coglione.
"Nessuno dice che è mancanza d’igiene se non mi depilo." Su questa cosa voglio spezzare una lancia. Depilarsi è una delle cose più dolorose al mondo. è un dolore peggiore del parto ed inferiore solo alle afte in bocca. A noi uomini piacciono le ragazze depilate. La moquette non ispira sesso. Anche se c'è grande affetto e vero amore, non si deve sottovalutare l'importanza di attrarre il proprio uomo.
Io sono un uomo parecchio peloso e mi vergogno un po' ad andare al mare così. Ho provato a fare la ceretta alla schiena, ma mi veniva da piangere. Noi uomini non sappiamo sopportare il dolore. Quindi adesso uso la lametta. Per radermi la schiena, non per tagliarmi le vene. Donne, fatelo anche voi. Radete la schiena al vostro uomo e lui userà il decespugliatore sulle vostre gambe, così saremo tutti contenti. Che poi, con un po'di trucco e un po'di lingerie, sono sicuro che un uomo non farà caso al vostro folto sottobosco.
"Nessuno mi giudica se sono un padre single." Avere figli è stupido. Se hai un figlio e decidi di divorziare sei due volte stupido. Una famiglia è un impegno, è una promessa, è un patto d'amore e d'onore. Una volta, agli spergiuri che infrangevano le promesse, li ammazzavano. Oggi è di moda divorziare. Ciò detto, nel divorzio la condizione della donna è immensamente più favorevole. Decide lei se e quanto tenersi i figli, anche nei casi in cui è una pessima madre. Se c'è l'affido congiunto, all'uomo, i figli spettano nei fine settimana, quando la madre va a ballare o a spupazzarsi l'amante, mentre l'uomo deve rinunciare alle domeniche allo stadio e alle serate al bar con gli amici. E lo fa volentieri. Pagare gli alimenti, dopo un divorzio, ha mandato in rovina moltissimi uomini, che per far fare la vita da signore alle ex mogli, sono finiti in mezzo ad una strada. L'amore può finire. Succede. Ma è oggettivo che in Italia, ed anche in molti altri paesi, la condizione della donna divorziata con figli è immensamente migliore di quella di un uomo divorziato.

"Non mi proibirebbero mai di occupare un incarico alto nella Chiesa Cattolica perchè sono uomo." Vabbè, no, dai. Finchè si scherza si scherza, ma io speravo di parlare seriamente.
"Non sono mai stato obbligato a fare lo pulizie di casa perchè sono un uomo." A me lo proibivano. Pulivano e riordinavano le donne di casa. Guai a prendere in mano una scopa. E quando pulivano e riordinavano, facevano solo danni. Oggi che abito da solo me la godo un mondo. Non pulisco e non metto in ordine lo stesso, ma non perdo più nulla.
"Nessuno dice che il mio posto è in cucina perchè sono un uomo." Un casalingo, per il senso comune, è solo un mantenuto.
"Nessuno dice non posso dire le parolacce, essendo un uomo." Se dico una parolaccia o bestemmio, in casa mia, mia nonna mi picchia così forte, che scende Gesù  dal crocifisso e le chiede di perdonarmi.
"Nessuno dice che non posso bere, essendo uomo." Ma se le donne stanno sempre a bere e a fumare. Ma chi vi dice niente? Poi, se ubriache marce, vanno con un povero disgraziato, c'è anche il rischio che lo denuncino per stupro.
è come dire che, se si schiantano con la macchina, la colpa è del passeggero.
Volete uscire? Fatelo, ma fate attenzione a dove andate. Volete bere? Fatelo, ma evitate di diventare un pericolo per voi stesse e per gli altri. Volete uscire con gli amici? Fatelo, non ci sono controindicazioni. Volete fare sesso? Fatelo ma responsabilmente. Volete fare sesso irresponsabilmente? Non cercate capri espiatori.
"Nessuno guarda male il mio piatto se ho messo tanto cibo." A casa mia, se un commensale non ha appetito, gli si infila un imbuto in gola e lo si farcisce come un tacchino ripieno.
"Quando dico “No” nessuno pensa che me la stia tirando. No è no." Il problema delle donne è proprio il no. "Andiamo al cinema?" "NO!" "A bere qualcosa?" "NO!"  "Al Booling?" "NO!".
Ma dite un sì, una volta tanto. Datecela una possibilità, no? "NO!"
"Le persone del mio sesso non vengono stuprate ogni 12 secondi in Brasile." E in Africa i bambini muoiono di fame. E in Cina i Panda si stanno estinguendo.

Le frasi tra virgolette sono chiaramente scritte da una donna, è evidente perchè non capisce un cazzo di cosa vuol dire davvero essere uomini.
Così come io che sono un uomo ho grandi difficoltà a capire cosa prova una donna.
Ma la cosa che più mi fa girare i coglioni è che non c'è nemmeno la minima voglia di informarsi, di capire come è essere uomini.
Si vuole solo dare addosso, sfogare la rabbia, fare un po'di sceneggiata, dire due luoghi comuni, due stereotipi.
La verità è che, se davvero una donna, mi toccasse, in metropolitana, non mi scosterei perchè sono mesi che non ho un vero contatto umano, non dico con una donna, ma con una persona qualsiasi.
Essere uomo, vuol dire essere soli e tristi 24 ore al giorno, ma fingersi forti, allegri, garbati, freddi, gentili, inscalfibili.
E poi essere anche attaccati sul lavoro, a scuola, in famiglia e pure su internet, da chi non ti conosce e non sa nulla di te, ma ha solo voglia di sfogare le sue frustrazioni sul primo che capita.
Essere uomo significa non avere scuse per dare di matto una settimana al mese.
Volete che davvero vi spieghi che cosa significa essere uomo?
Significa essere seduto sul bus. Significa avere il mal di schiena perchè porti uno zaino di 100 kg o il mal di piedi perchè al lavoro sei stato in piedi tutto il giorno.
Entra una anziana signora. Una signorina ti fa una partaccia perchè non hai lasciato il posto alla gentile vecchietta. Tu ti alzi, ma la vecchietta ti prende a borsettate perchè non si sente affatto vecchia. E al tuo posto si siede la signorina che ti ha fatto alzare. Questo è essere un uomo. Non avere scuse, non avere rete di sicurezza, non avere protezioni, non avere frecce al tuo arco, non avere carte in mano in una partita a poker.
 
 
 
 
 
 
2016-04-12
12:35:47 AM

Mail
jeck86_iperp@hotmail.it

La mia tesi triennale in fisica dei materiali è acquistabile on line all'indirizzo: